Esiste la possibilità di essere riconosciuti come invalidi civili dalla ASL.

Tale riconoscimento, sempre valutato dalla commissione medica preposta, è riconosciuto automaticamente, in caso di diagnosi certa di LES, nella percentuale minima del 49%. 
Tale punteggio, però,  non dà diritto a percepire alcuna pensione o assegno di invalidità civile, che invece può essere assegnato in caso di invalidità di almeno il 74%. Il minimo livello di invalidità (49%) permette di iscriversi alle liste di collocamento agevolate per appartenenti alle "categorie  protette", favorendo un inserimento nel mondo lavorativo (in aziende con almeno 16 dipendenti) o presso Enti pubblici, per concorso. 

Per ulteriori informazioni consultare:
Aggiornamento e manutenzione Maria Teresa Tuccio - Copyright ©1998-2019 - Progettazione e sviluppo web R&P Informatica Graphic
  • log in
    LOGIN